Opere connesse

Come ogni infrastruttura inserita in un contesto urbano o extraurbano, anche la nuova pista comporta alcune opere complementari e preliminari esterne allo scalo. La principale riguarda la modifica del tracciato del Fosso Reale. La soluzione inserita nel nuovo masterplan 2014-2029 di ADF è la deviazione del fosso ad aggirare il nuovo sedime aeroportuale, con un nuovo sottopasso dell’autostrada A11 che richiede una modifica delle livellette nel tratto interessato dell’autostrada stessa. Altra opera necessaria sarà la modifica dell’attuale asse stradale Sesto Fiorentino-Osmannoro nel tratto interessato dalla nuova area aeroportuale, con la creazione di nuova viabilità. Un intervento che potrebbe essere colto come opportunità per migliorare la viabilità nella “porta nord” di Firenze e l’accessibilità dello scalo dall’area metropolitana. Nel riassetto della zona è prevista una risistemazione ambientale che comprende la ricollocazione del laghetto artificiale limitrofo all’attuale sedime dello scalo e di altri invasi, la riperimetrazione del boschetto previsto lungo l’autostrada e altri adeguamenti di alcuni interventi ricadenti nell’intorno aeroportuale.

Presentazione standard di PowerPoint

Le opere complementari connesse alla realizzazione della nuova pista e delle altre infrastrutture previste nel masterplan 2014-2029 dell’ADF.

Comments are closed.