Pubblicato “Aeroporto” n. 103 

On 18 Maggio 2023, in Senza categoria, by admin

18/2/2023 – È uscito il nuovo numero del notiziario “Aeroporto”, trimestrale informativo dell’Associazione Valentino Giannotti per lo Sviluppo dell’Aeroporto di Firenze (Aprile-Giugno 2023).

Aeroporto 103 è forzatamente un altro numero senza notizie concrete sui progetti del “Vespucci”, sempre in attesa che ripartano e si riconcludano le procedure di nuovo da fare sul masterplan (oggi masterplan al 2035), con l’approvazione tecnica di ENAC, la VIA, i passaggi in giunte e consigli comunali e regionali, la conformità urbanistica in Conferenza dei Servizi, l’intesa Stato-Regione, ecc. (procedure svolte e completate tra il 2014 e il 2019 per il precedente masterplan).

In attesa quindi di poter ritornare ad avere, anche a Firenze, una prospettiva concreta di realizzazione della nuova pista e delle altre opere attese (2024?), il nuovo numero del notiziario fa una panoramica sui progetti più recenti attuati, in attuazione o prossimi all’avvio nel resto del sistema aeroportuale italiano, un po’ in tutte le regioni, da nord a sud, su tutte le tipologie di aeroporti, dai grandi hub agli scali regionali e turistici, fino agli idroscali e spazioporti.

Progetti ovunque attuati a fronte del supporto locale di politica e istituzioni, consapevoli dell’importanza delle infrastrutture aeroportuali e delle connessioni aeree per i propri territori, al di là di immancabili polemiche e comitati contro che però altrove non terrorizzano e condizionano tanto decisori e amministratori.

Progetti aeroportuali ovunque supportati in modo bipartisan, anche da quelle forze politiche che su Firenze tengono monoliticamente o con fazioni territoriali e campanilistiche posizioni ideologicamente anti-aeroporto, anche quando si tratta di sviluppare il terzo o quarto scalo di una regione, anche per scali più vicini di Firenze e Pisa ed a fronte delle stesse tematiche ambientali (o anche più problematiche) altrove trattate in modo opposto alle strumentalizzazioni e distorsioni applicate per Firenze.

Una disparità di atteggiamento che continua a caratterizzare in tema aeroportuale l’unicità di tanta politica toscana, in maggioranza e opposizione, con spettacoli disarmanti ad ogni tornata elettorale, basati ancora su paure e condizionamenti insensati e sulla più totale disinformazione per la questione (situazione dello scalo fiorentino, contenuti ed effetti della nuova pista, significato del sistema aeroportuale Firenze-Pisa).

Il nuovo numero del notiziario è disponibile sul sito dell’Associazione  (www.associazione-aeroporto-firenze.it) o scaricabile direttamente cliccando qui

Tagged with:  

5 Responses to Pubblicato “Aeroporto” n. 103 

  1. Salvatore ha detto:

    Admin i lavori per la nuova pista dovrebbero iniziare nel primo semestre del 2024 detto da Giani e di conseguenza anche quelli della nuova aerostazione siamo fiduciosi di aver imboccato la strada giusta, ma i duecento metri tolti alla nuova pista sono tolti per accontentare i sindaci della piana contrari allo sviluppo del Vespucci

    • admin ha detto:

      Le ipotesi di inizio lavori che si sentono annunciare sono varie, tra la fine di quest’anno e metà 2024, per le opere preliminari e poi per la pista e/o per il terminal, ma come detto tante volte si potrà prevedere qualcosa di attendibile quando saranno ripartite (si spera tra poco) e si risvolgeranno le procedure che erano state già fatte sul precedente masterplan (approvazione ENAC, VIA-VAS, Conferenza dei servizi) e si vedrà con quale atteggiamento e volontà saranno affrontate questa volta da politica e istituzioni. Riguardo la nuova pista adesso accorciata di 200 metri rispetto a quella che era stata approvata e autorizzata nel precedente masterplan, in realtà a quei soliti comuni e soggetti della piana “contro” interessa poco, perché si opporrebbero a qualunque dimensione di pista…

  2. Salvatore ha detto:

    Admin, sono molto preoccupato: a Campi Bisenzio è stato eletto un sindaco di sinistra-5Stelle appoggiato anche dalla lista no aeroporto. Questo sindaco e questa lista possono mettere a rischio il nuovo masterplan una volta approvato anche dalla conferenza dei servizi. Detta molto semplicemente, possono bloccare i lavori per la nuova pista, o anche se protestano i lavori vanno avanti lo stesso senza intoppi? Scusami se ti posso sembrare ossessivo ma ci tengo troppo per il Vespucci, speriamo che tutto proceda per il meglio

    • admin ha detto:

      Campi Bisenzio in realtà non ci dice nulla di nuovo: era e resta contrario alla nuova pista e all’aeroporto, come gli altri soliti (pochi) comuni contro della piana. Gli stessi che si erano opposti in tutta la precedente procedura e avevano votato contro nella Conferenza dei Servizi finale, ma questo non aveva impedito l’approvazione del masterplan e della nuova pista, con voto favorevole della maggioranza delle istituzioni coinvolte (Governo con vari ministeri, Regione, Città Metropolitana in rappresentanza di una quarantina di comuni, Comune di Firenze). Quindi vale sempre il solito discorso: a fronte della scontata aperta opposizione dei soliti soggetti contro, la nuova pista si fa se questa volta c’è la volontà vera di andare avanti e di far prevalere il favore maggioritario di cittadini e istituzioni e l’interesse pubblico generale dell’area metropolitana e della regione rispetto ai variegati piccoli interessi da orticelli locali, partitici o campanilistici…

  3. Salvatore ha detto:

    Admin, allora se la politica e le istituzioni hanno la volontà di farlo, non c’è nessuna lista o comitato che possa fermare il progetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *