Per l’aeroporto!

On 20 aprile 2018, in Aeroporto Firenze, by admin

Una nuova iniziativa si aggiunge a supporto dell’aeroporto di Firenze e alla realizzazione della nuova pista di volo. Mercoledì scorso, infatti, le cinque più importanti associazioni di categoria fiorentine (Confartigianato Firenze, CNA Firenze, Confcommercio Firenze, Confesercenti Firenze e Confindustria Firenze) hanno deciso la costituzione del Comitato Sì Aeroporto che avrà come scopo quello di sensibilizzare e informare correttamente sulla questione dello scalo fiorentino. Primo atto del nuovo comitato sarà un evento che si svolgerà il 7 maggio alle 19.00 al Palaffari e al quale sono invitati tutti i cittadini.

Da storici sostenitori della “causa” aeroporto non possiamo che salutare con grande favore questa nuova iniziativa e rilanciare anche qui l’invito alla più larga adesione di tutti agli eventi che saranno promossi. La creazione di iniziative “per” la realizzazione di un’infrastruttura non è molto usuale, in uno scenario nel quale imperversano sempre tanti “comitati contro”. E non è  neppure semplice, perché essere a favore e cercare di spiegare progetti fa molto meno “notizia” e chi è a favore, anche se larga maggioranza, non è di per sé portato a mobilitazioni e discese in campo.

La storia della questione aeroportuale fiorentina, per la sua particolarità, è fatta però anche di “comitati per” che ne hanno accompagnato l’evoluzione: da quello che nacque nei primi anni ’70 del secolo scorso per supportare il progetto del nuovo aeroporto di San Giorgio a Colonica, sostenuto dalle categorie economiche di allora (chiuso con la cancellazione del progetto), al Comitato per l’Aeroporto di Firenze e Prato promosso nel 1982 da Giorgio Bonsi, pilota e ingegnere aeronautico, proprio come reazione alla cancellazione del progetto nuovo aeroporto. Comitato che fu attivo fino al 1994, per sostenere “almeno” l’adeguamento dell’aeroporto esistente di Peretola con la nuova pista parallela all’autostrada (la stessa 12/30 di oggi), ed a cui aderirono gran parte degli enti e categorie economiche dell’area fiorentina e pratese, oltre che imprenditori e cittadini.

Quindi, la nostra Associazione “Valentino Giannotti” per lo sviluppo dell’aeroporto di Firenze, nata nel 1996 su iniziativa dell’ex-sindaco Giorgio Morales come continuazione del Comitato chiuso due anni prima, promossa allora da figure storiche della vicenda aeroporto e della realtà cittadina poi scomparse, a cominciare dall’architetto e pilota Luciano Nustrini. Associazione che ha sempre supportato lo sviluppo dello scalo fiorentino quale infrastruttura strategica per la città e l’area metropolitana e che oggi segue l’evoluzione della vicenda aeroportuale con il notiziario “Aeroporto”, pubblicato da 21 anni, e con questo blog informativo.

Qualche anno fa è stato attivo, per breve periodo, il comitato “C’è di mezzo Firenze”, promosso per sensibilizzare sulla situazione degli abitanti della zona di Peretola, Quaracchi e Brozzi sorvolati dalle attuali rotte di volo e sostenere la realizzazione della nuova pista contribuendo all’informazione (corretta) su tale progetto. Poi, in epoca di social, sono nate varie iniziative web, con blog e pagine Facebook dedicate alla questione con taglio favorevole ai progetti del “Vespucci”. Su tutte la più recente, il gruppo Facebook “W la nuova pista di Peretola”, nato nel 2017 su iniziativa dei cittadini di Peretola, Quaracchi, Brozzi e Le Piagge e che in poco tempo è diventato l’iniziativa web con maggior numero di sostenitori.

Adesso, quindi, avanti tutta con la nuova iniziativa positiva e costruttiva in fase di lancio, che non potrà che avere il pieno supporto di tutti coloro che, oggi come cinquant’anni fa, sostengono la necessità di avere un aeroporto adeguato nell’interesse pubblico di tutta la nostra area metropiltana e della regione.

 

6 Responses to Per l’aeroporto!

  1. Francesco ha detto:

    Insomma che aspettano a costruirla questa benedetta pista!!!!! Hanno tutte le autorizzazioni dalla compreso la VIA !! Che manca per iniziare i lavori? Ma è mai possibile che uno faccia uno starnuto contro la pista e tutti sono in standby a vedere quello che succede ? Conoscendo la politica Fiorentina non si farà un bel niente !! Sarà più facile che io diventi papa che faranno la pista ……. Su diamoci una mossa Firenze dorme Bologna è iperattiva!!

    • admin ha detto:

      I passaggi per opere di questo tipo, purtroppo, sono tanti e complessi. Alcuni, fondamentali, sono stati completati (validazione tecnica del masterplan, approvazione ambientale), altri rimangono da fare. Nei giorni scorsi è stato pubblicato l’avviso pubblico dell’avvio del procedimento per la conformità urbanistica e dell’elenco dei terreni da espropriare. Entro breve dovrebbe essere indetta la Conferenza dei Servizi che dovrà portare all’approvazione definitiva del masterplan. Quindi, dovranno essere fatti gli espropri e le gare di appalto.
      Di resistenze e intralci ce ne sono stati tanti e altri saranno tentati da chi si oppone testardamente alla realizzazione della nuova pista, però a questo punto la realizzabilità dell’opera è certa e la strada verso l’obiettivo finale è imboccata. Poi, come abbiamo sempre detto, in una vicenda come quella dell’aeroporto fiorentino, si potrà essere davvero certi della nuova pista solo quando vedremo il primo aereo posarvi le ruote.

  2. Lorenzo ha detto:

    Plaudo all’iniziativa. Mi permetto di dire che sarebbe bene che si formassero e trovassero la più ampia risonanza anche iniziative da parte di cittadini. Manifestazioni indette da industriali e imprenditori possono dare l’idea che la nuova pista sia un fatto che interessa solo queste categorie. E dunque prefigurare uno scontro politico-sociale tra i contrari, difensori dell’ambiente e della salute de popolo e i favorevoli, difensori di interessi puramente economici, indifferenti al Bene della gente. Siccome così non è, una forte rappresentanza favorevole della “gente” sarebbe auspicabile.

    • admin ha detto:

      Siamo d’accordo con lei, è importante che si evidenzi come il sostegno all’aeroporto sia in realtà di tutti i cittadini e non solo del settore imprenditoriale e che ogni iniziativa coinvolga al massimo anche le persone comuni, in gran parte favorevoli. Da parte nostra, su questo blog e sul nostro notiziario, abbiamo sempre dato risalto ad ogni iniziativa in sostegno del progetto, ultimamente al gruppo Facebook “W la nuova pista di Peretola” nato proprio dai cittadini dei quartieri attorno allo scalo. Dobbiamo però dire, seguendo e sostenendo per quanto possibile la questione aeroportuale da 40 anni, che al di fuori degli strumenti che da tempi più recenti offre la rete, è piuttosto difficile mobilitare persone a favore di un progetto (contrariamente ai contrari, quasi sempre mossi da interessi particolari), perché meno propense a coinvolgimenti diretti e perché comunque per organizzare eventi e azioni informative occorrono in concreto mezzi appropriati (risorse e tempo da dedicarvi). Per questo speriamo che la nuova iniziativa annunciata in questi giorni su iniziativa delle categorie possa avere le debite forze e si allarghi al coinvolgimento massimo dei cittadini, com’è annunciato per la prima iniziativa del 7 maggio al Palaffari a cui tutti sono stati invitati.

  3. Salvatore ha detto:

    Speriamo che a Giugno 2019 si possa mettere la prima pietra sulla costruzione della nuova pista

  4. Giovanni Naccarato ha detto:

    siamo tanti favorevoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *