22/1/2020 – È stata annunciata ufficialmente oggi da Toscana Aeroporti e Air Dolomiti l’apertura della nuova base tecnica del vettore veronese, parte del Gruppo Lufthansa, prevista sull’aeroporto di Firenze per la prossima primavera. L’interesse di Air Dolomiti per un radicamento in Toscana con l’apertura della base sul “Vespucci” era emerso tempo fa (lo avevamo anticipato su questo blog nel dicembre 2018) e la conferma di oggi fa seguito all’aggiudicazione al vettore del bando per l’affidamento in subconcessione di aree e strutture presenti sullo scalo fiorentino (ex-hangar Meridiana e spazi antistanti) varato da Toscana Aeroporti nel 2019 e assegnato lo scorso dicembre.

L’iniziativa rappresenta un forte rafforzamento del legame di Air Dolomiti con la Toscana (opera sia a Firenze, sia a Pisa) dove a livello operativo già effettua gran parte delle numerose frequenze giornaliere offerte dal Gruppo Lufthansa (di cui è parte) per Monaco e Francoforte, ed adesso investirà in strutture e nuovo personale qualificato.

Il progetto toscano rientra in un piano di potenziamento del vettore con investimenti per 100 milioni di euro sia nella flotta, che è in fase di rafforzamento con nuovi Embraer 195 (fino a 26 entro il 2023), sia in personale e strutture che prevedono il decentramento sul territorio nazionale al di fuori della “casa madre” dell’aeroporto di Verona, e quindi Firenze, grazie all’opportunità che si è presentata, è diventata la prima scelta.

Joerg Eberhart, Presidente e CEO di Air Dolomiti ha espresso particolare soddisfazione per l’operazione avviata, che dà continuità al piano di crescita avviato nello scorso autunno ed ha ricordato l’opportunità che si presenta per il territorio e la regione: «Il personale tecnico è la figura che stiamo maggiormente cercando dopo quello di volo. La nostra intenzione è di proporre una preparazione ad hoc a giovani diplomati di istituti tecnici superiori e offrire formazione in un settore così specifico. Si procederà poi con l’assunzione di personale da impiegare nell’hangar a Firenze. La professionalità e la competenza sono fondamentali nel nostro settore e mi auguro di avere una risposta positiva dal territorio».

Grande soddisfazione è stata espressa anche dal presidente di Toscana Aeroporti, Marco Carrai: «L’apertura della base di manutenzione rappresenta un grande risultato della collaborazione instaurata da anni tra la nostra azienda e Air Dolomiti. Siamo felici che un vettore così prestigioso decida di investire su Firenze e sulla Toscana, a dimostrazione che il nostro è un territorio fortemente attrattivo sia per i passeggeri che per le compagnie aeree. Con grande piacere facciamo ad Air Dolomiti i migliori auguri per il prosieguo del piano di crescita”.

Air Dolomiti, nata nel 1991, ha iniziato a volare sullo scalo fiorentino dal 1992, quando operava voli nazionali con turboelica Dash 8. Negli anni successivi l’operativo si è più volte modificato nelle rotte, nelle tipologie di velivoli impiegati (ATR 42 e 72, BAe.146, quindi Embraer E-Jet) e nelle attività (di linea e charter, compresi per lungo tempo voli operati per conto della Fiorentina), per poi concentrarsi sui voli con Monaco e Francoforte, effettuati attualmente con gli Embraer 195 da 120 posti.

L’hangar ex Meridiana che sarà adesso utilizzato da Air Dolomiti.

Tagged with:  

7 Responses to Air Dolomiti: base tecnica al “Vespucci” di Firenze

  1. Saverio ha detto:

    Bella notizia!!! Chiedo una curiosità, ma in caso di lavori della nuova pista, l’ex Hangar Meridiana non darebbe diciamo “fastidio” alla futura pista?

    • admin ha detto:

      No, la struttura dell’hangar ex-Meridiana e il piazzale aeromobili antistante sono integrati nell’assetto previsto dal nuovo masterplan.

  2. Mauroriccadonna63@ ha detto:

    Perfetto, più compagnie dovrebbero aprire come Vueling e adesso Air Dolomiti come base.

  3. antonio ha detto:

    Bella notizia, Air Dolomiti è veramente una buona compagnia ed ha un servizio di bordo ottimo.
    Spero che attivino nuove rotte in europa!!!!
    Personalmente non capisco i vertici di Alitalia che hanno abbandonato il Vespucci dove le rotte sono fra le più redditive in Europa.
    PS Air Dolomiti batte bandiera italiana.

  4. Ponte ha detto:

    Ottima notizia, una base tecnica, poi, magari in seguito, qualche volo oltre a quelli su Monaco e Francoforte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *